Budjak | storia

Storia

Gli Antichi Romani conquistarono l'area nel primo secolo dopo Cristo. Ricostruirono ed allargarono le principali città della regione: Tyras ed Aliobrix. Dopo il 395 la regione divenne bizantina. Dal primo secolo fino all'invasione degli Avari nel 558 i Romani stabilirono un gruppo di città, campi militari e qualche colonia per i veterani mandati dagli imperatori.[1]

Dal XII al XIV secolo fece parte della Rus' di Kiev. Nel XV secolo viene annessa al principato di Moldavia, sotto il regno di Ştefan cel Mare (Stefano il Grande, 1457-1504).

Nel 1484 la parte meridionale venne conquistata dall'Impero ottomano, di cui costituì due distretti (sanjak), prendendo per la prima volta il nome di Bessarabia. La parte settentrionale invece restò alla Moldavia, che a sua volta divenne vassalla dell'Impero Ottomano nel 1538.

Con il "Trattato di Bucarest" del 28 maggio 1812 la parte orientale del principato di Moldavia e la Bessarabia storica vennero cedute all'Impero russo.

La regione appartenne alla Romania tra le due guerre mondiali, ed attualmente appartiene all'Ucraina. La maggioranza della popolazione moldava/romena fu costretta ad emigrare dopo il 1945, sostituita da ucraini e russi trapiantati principalmente sulla costa della regione.

En otros idiomas
беларуская: Буджак
български: Буджак
català: Budjak
čeština: Budžak
Deutsch: Budschak
Ελληνικά: Μπουντζάκ
English: Budjak
Esperanto: Buĝak
español: Budzhak
eesti: Budžak
euskara: Bujak
suomi: Budžak
français: Boudjak
Gagauz: Bucak
galego: Budzhak
עברית: בוג'אק
magyar: Budzsák
Bahasa Indonesia: Budjak
日本語: ブジャク
한국어: 부자크
lietuvių: Budžakas
latviešu: Budžaks
Nederlands: Boedzjak
norsk nynorsk: Bugec
norsk: Budzjak
polski: Budziak
português: Budjac
română: Bugeac
русский: Буджак
slovenčina: Budžak
Türkçe: Bucak (bölge)
українська: Буджак
oʻzbekcha/ўзбекча: Bujoq dashti