Khanato degli Zungari

Il khanato in guerra con la Cina nel '600
Il Khanato nel 1750 (cerchiato in blu)

Il Khanato degli Zungari fu un regno dei nomadi delle Steppe eurasiatiche. Copriva l'area chiamata Zungaria e si allungava dalla parte ovest della Grande muraglia cinese all'attuale Kazakistan orientale e dall'attuale Kirghizistan settentrionale alla Siberia meridionale (attuale Xinjang).

Nel 1678 Galdan riceve dal Dalai lama il titolo di Boshogtu Khan, confermando così gli zungari come la tribù che avrebbe comandato sugli Oirati.Sebbene, i governatori zungari portava il titolo di Khong Tayiji (derivante dalla frase cinese Huang Taizi, che si traduce come "principe coronato"[1]. A seguito delle morti del Galdan Boshogtu Khan nel 1697 e del suo successore Tsewang Arabtan nel 1727, il kanato cadde in un declino da cui mai si riprenderà, fino ad essere condotto ad una graduale annessione alla Cina durante la Dinastia Qing tra il 1756 e il 1759.

Note

  1. ^ C. P. Atwood Encyclopedia of Mongolia and the Mongol Empire, p.622
En otros idiomas